ARTICOLI

 
 
29/09/2019

L’animale di potere

Sempre più spesso, in ambiti molto diversi, sento parlare di animale di potere. Probabilmente se parlassimo a un nativo dell’animale di potere non capirebbe, questo termine è stato coniato da noi occidentali per dare un nome allo spirito animale che ci accompagna fin dalla nascita e ci presta la sua forza. Tutti abbiamo, o abbiamo avuto, un animale di potere . Secondo i popoli sciamanici nativi la sua forza permette ai bambini di crescere e arrivare all’età adulta, incarna l’essenza, il potere puro e primordiale di un determinato animale.
15/11/2019

Spiritualità nel mondo di oggi

Spesso, negli ultimi tempi, mi chiedo cosa succederà nel prossimo futuro. Come me molti si interrogano su un mondo che avvertiamo alle soglie di un corridoio buio: oltre l’ingresso ci aspetta il baratro o un nuovo capitolo della storia dell’uomo? Ognuno di noi ha la sua via, il suo modo personale di vedere le cose e di cercare una soluzione. A unire questa moltitudine è la forte sensazione, il bisogno, che qualcosa di nuovo sia in arrivo.
15/11/2019

Percorrere una Via Sciamanica

Lo sciamanesimo è stato il primo approccio dell'essere umano al Sacro, al mondo degli spiriti dove tutto è Potere e Consapevolezza, ed ora, dopo decine di migliaia di anni può ancora insegnarci qualcosa. Inutile dire che, nel frattempo, l'uomo non è più quello del lontano passato in cui i nostri occhi erano abituati alla luce delle stelle ed i nostri piedi conoscevano la forma dei sassi. Lo sciamanesimo ci parla in una lingua che abbiamo dimenticato, il cui suono ci affascina come una melodia da tempo perduta che risveglia in noi ricordi lontani, sensazioni mai vissute, odori di terra, vento e libertà, di cui, purtroppo, non riusciamo a ricordare le parole ne a capire il significato.
17/02/2020

Sugli ambienti spirituali

Già il termine "ambiente spirituale" per intendere gruppi di persone che hanno una cultura o pratichino spiritualità, non mi piace. Quando si parla di "ambiente" con questa accezione, è inteso un dentro e un fuori, in un "ambiente" c'è sempre chi lo gestisce e chi viene gestito.